Il Potere della Gentilezza

Il Potere della Gentilezza

Questo gennaio, ho preso il mio pensiero evoluzionistico da un piccolo Cafè di Nizza, di cui ho letto un articolo. La cosiddetta caffetteria della gentilezza, nel sud della Francia, ha guadagnato l’attenzione internazionale con l’introduzione di un sistema di tariffazione basato sulla gentilezza per incoraggiare i clienti ad essere più piacevoli.

Un cartello fuori dalla caffetteria La Petite Syrah offre “Un Café ” per 7 euro, “Un cafè, s’il vous plait” per 4,25 euro e “Bonjour, un café. S’il vous plait” per soli 1,40 euro.

E’ iniziato un po’ come uno scherzo, perché alcuni clienti sarebbero arrivati all’ora di pranzo, stanchi e spesso maleducati al momento di ordinare le consumazioni. Ma è diventato una sveglia per molti dei clienti abituali che hanno iniziato a prendere davvero il sentimento a cuore. Alcuni apparentemente divertiti hanno iniziato a chiamare il proprietario “Signore” e “Sua Altezza”, nel tentativo di ottenere un’ulteriore riduzione dei prezzi.

Allora, qual è il punto? Essere gentili e piacevoli non ha nessun costo. In realtà per molti versi crea un ambiente che è più favorevole al pensiero creativo e può anche ottenere un prezzo migliore per voi in molte situazioni di acquisto e di vendita.

Non sto dicendo che dovremmo essere arrendevoli. Come disse una volta John Faber:

Donare un sorriso
rende felice il cuore.
Arricchisce chi lo riceve
senza impoverire chi lo dona.
Non dura che un istante
ma il suo ricordo rimane a lungo.
Nessuno è così ricco
da poterne far a meno
nè così povero da non poterlo

donare.
Il sorriso crea gioia in famiglia,
dà sostegno nel lavoro
ed è segno tangibile di amicizia.
Un sorriso dona sollievo a chi è stanco,
rinnova il coraggio nelle prove
e nella tristezza è medicina.
E se poi incontri chi non te lo offre,
sii generoso e porgigli il tuo:
nessuno ha tanto bisogno di un sorriso
come colui che non sa darlo.

E anche come diceva Platone, “Sii gentile, perché ogni persona che incontri sta già combattendo una dura battaglia.” Penso che sia vero.

Se mi sbaglio, fatemelo sapere.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *